Banche: Atlante 2 guarda ai fondi pensione stranieri

(Teleborsa) – Atlante 2 pronto al via. Il veicolo di Quaestio Capital Management, che si focalizzerà sulla gestione dei non performing loans, potrebbe arrivare al primo closing di fine settembre con impegni complessivi compresi tra i 2,5 e i 3 miliardi, anche se l’obiettivo è quello di raggiungere 3,5 miliardi di euro. Lo scrive Il Sole 24 Ore, ricordando che il fondo ha già raggiunto la dotazione minima di capitale per partire, grazie ad adesioni per 1,715 miliardi di euro. 

Atlante 2 è un fondo alternativo mobiliare chiuso riservato ad investitori professionali e che, a differenza di Atlante, può investire unicamente in Npl (crediti in sofferenza) e strumenti collegati ad operazioni in Npl (come per esempio warrant) al fine di ridurre il rischio in linea con i parametri in uso presso i maggiori investitori istituzionali del mondo.

Nel mirino di Atlante 2 non solo le banche italiane ma anche i fondi pensione internazionali e i fondi sovrani, oltre che alle banche d’affari e ai fondi di investimento. Nelle scorse settimane sarebbero stati contattati alcuni fondi come Apollo, Lone Star e Fortress, che però non sembrerebbero molto interessati alla cosa, viste le aspettative di rendimento più elevate di quelle proposte da Atlante, che si attestano al 6%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche: Atlante 2 guarda ai fondi pensione stranieri