Bancari sotto pressione. Effetto Turchia su Unicredit

(Teleborsa) – Si muovono in ribasso i titoli bancari di Piazza Affari con l’indice settoriale FTSE IT Banche che cede oltre due punti percentuali.

Il peggiore tra i player del comparto, è Unicredit che cede il 3,64%, maglia nera del FTSE MIB. Il titolo è sotto pressione per l’esposizione della banca in Turchia, Paese dove è attivo l’istituto di Piazza Gae Aulenti. Secondo la stampa straniera, la vigilanza BCE sarebbe preoccupata per il contagio della crisi economica e monetaria turca sulle banche europee.

Pesanti anche le perdite registrate da: Banco BPM (-1,89%), Mediobanca (-1,84%) e UBI (-1,44%).

Lo scenario su base settimanale dell’istituto di credito di Piazza Gae Aulenti rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal FTSE MIB. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

L’analisi di medio periodo conferma la tendenza positiva di Unicredit. Sebbene il breve periodo mette in risalto un allentamento della linea rialzista al test del top 14,02 Euro. Primo supporto visto a 13,82. Tecnicamente si prevede uno sviluppo negativo in tempi brevi verso il supporto 13,74.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bancari sotto pressione. Effetto Turchia su Unicredit