Banca Sella, utile netto in calo nel 2020 ma crescono raccolta e impieghi

(Teleborsa) – Banca Sella ha chiuso il 2020 con un utile netto di 28,1 milioni di euro, in calo rispetto ai 35,4 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente, “principalmente per effetto delle maggiori rettifiche derivanti da una prudente valutazione del rischio di credito, senza le quali l’utile sarebbe stato in crescita”, ha sottolineato l’istituto.

Il risultato operativo lordo è cresciuto del 3,2% rispetto al 2019. La raccolta diretta è cresciuta del 9,1%, attestandosi a 12 miliardi di euro. La raccolta globale al valore di mercato è cresciuta dell’8,1%, attestandosi a 30,1 miliardi di euro. La raccolta netta è stata di 2 miliardi di euro. In crescita anche gli impieghi a supporto delle attività di famiglie e imprese, che hanno registrato un incremento del 4,8%, attestandosi a 7,7 miliardi di euro, anche per via delle misure previste dal decreto liquidità. La diversificazione delle fonti di ricavo ha determinato una crescita del margine d’intermediazione dell’1,2% a 370,8 milioni di euro. I ricavi netti da servizi hanno registrato la leggera diminuzione dell’1,6% a 206,7 milioni di euro, mentre il margine di interesse è risultato stabile a 145,6 milioni di euro.

L’NPL Ratio netto è sceso al 2,7% dal 3,5% di fine 2019. Confermata l’elevata solidità patrimoniale della banca, con un Cet1 del 16,14% e un Total Capital Ratio del 19,94% (erano rispettivamente al 15,10% e 18,93% a fine 2019). Il CdA di Banca Sella proporrà all’assemblea degli azionisti di procedere alla distribuzione di dividendi, nei limiti consentiti dall’Autorità di vigilanza.

I risultati consolidati del gruppo Sella al 31 dicembre 2020 si sono chiusi con un utile netto di 30,2 milioni di euro, rispetto ai 34 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente, principalmente per effetto delle maggiori rettifiche. La società evidenzia come nel 2020 abbia dato vita anche alla prima operazione di consolidamento industriale nel mercato italiano dell’open banking, siglando la joint venture con illimity in Hype, per accelerare ulteriormente la crescita della challenger bank nata in Sellalab.

Il risultato operativo lordo è cresciuto del 6,6% rispetto al 2019. La raccolta diretta è cresciuta del 10,7% attestandosi a 14 miliardi di euro. La raccolta globale al valore di mercato è cresciuta dell’8,7% attestandosi a 42,8 miliardi di euro. La raccolta netta è stata di 3 miliardi di euro. In crescita anche gli impieghi a supporto delle attività di famiglie e imprese: gli impieghi, comprensivi dei Pct, sono cresciuti dell’8,2% a 9,1 miliardi di euro, mentre gli impieghi al netto dei Pct sono cresciuti del 5,3% a 8,7 miliardi di euro. L’NPL Ratio netto che è sceso al 2,9% dal 3,6% di fine 2019, mentre il Cet1 del gruppo è pari a 12,22% e il Total Capital Ratio pari a 14,13%, rispetto all’11,41% e al 13,44% di fine 2019.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Sella, utile netto in calo nel 2020 ma crescono raccolta e impie...