Banca Sella: nel primo trimestre crescono raccolta, impieghi e utile

(Teleborsa) – Banca Sella ha chiuso il primo trimestre dell’anno con un utile netto di 14,7 milioni di euro, in crescita rispetto ai 9,8 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente, con il contributo positivo di tutti i settori e in particolare dei servizi d’investimento e dell’area finanza.

La raccolta globale al valore di mercato si è attestata a 30,9 miliardi di euro, con una crescita del 2,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La raccolta diretta si è attestata a 11,8 miliardi di euro, in calo dell’1,6%. La raccolta netta è stata di 452 milioni di euro.
In crescita del 2,1% gli impieghi, che hanno raggiunto i 7,9 miliardi di euro, con la banca impegnata a garantire il rapido afflusso di risorse a famiglie e imprese, anche grazie alle misure previste dal Decreto Liquidità.

Quanto agli indici di qualità del credito, l’Npl Ratio netto è rimasto stabile rispetto a fine 2020 al 2,7%. L’indice Texas Ratio della banca, che misura la capienza del patrimonio e degli accantonamenti rispetto ai rischi di credito, è migliorato scendendo al 44,3%, rispetto al 44,6% di fine 2020. Il costo del rischio di credito annualizzato al 31 marzo 2021 è stato pari a 39 bps. Tale costo era stato di 52
bps a fine 2020.

Confermata l’elevata solidità patrimoniale, con un Cet1 del 16,45% e un Total Capital Ratio del 20,24% (erano 16,34% e 20,13% a fine 2020). Positivi gli indicatori relativi alla liquidità: l’indice LCR è pari a 224%, mentre l’indice NSFR è pari a 147% (per entrambi gli indicatori i limiti minimi previsti sono pari al 100%).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Sella: nel primo trimestre crescono raccolta, impieghi e utile