Banca Popolare di Vicenza in cerca di un’altra chance

(Teleborsa) – La vicenda della Banca Popolare di Vicenza ancora non è giunta all’ultimo atto.

Dopo che il Fondo Atlante, si è assicurato il controllo del 99,33% dell’istituto di credito, oggi si profila un’altra chance per la quotazione, a cui solo qualche giorno fa Borsa italiana ha detto “no”.

Saltata l’opzione della Borsa, per mancanza di flottante, Quaestio Capital Management, che gestisce Atlante, i soci del fondo stesso e gli esperti del Governo sarebbero pronti ad avviare il piano di riserva sulla Popolare di Vicenza.

Il Sole 24 Ore, citando indiscrezioni di stampa spiega che la finalità sarebbe quella di cedere una quota della banca stessa ad un fondo di private equity con esperienza nel settore della ristrutturazione degli istituti di credito. Si parla in particolare di discussioni preliminari con cinque soggetti, di cui uno solo è un fondo d’investimento italiano: l’Investindustrial, fondata da Andrea Bonomi, che è già stato socio in passato di BPM  e Carige .

Gli altri gruppi – sempre secondo le indiscrezioni – sarebbero tutti private equity statunitensi con grande competenza nel settore finanziario: tra i nomi ci sarebbe Warburg Pincus.

Resta ora da capire se le discussioni rimarranno allo stato embrionale o se ci sia possibilità di concretizzarle.

Il piano B sembrerebbe l’unica strada percorribile vista la difficoltà di trovare investitori istituzionali che ha portato alla mancata quotazione in borsa.  

L’obiettivo rimarrebbe, dunque quello di cercare fondi che conoscano bene la materia e che potrebbero anche liberare risorse per Atlante. Quaestio sarebbe pronta a convocare un’assemblea nel giro di un mese per rinnovare completamente il CdA e il management della banca vicentina con l’obiettivo di ristrutturarla e risanarla entro 18 mesi per poi tentare nuovamente l’approdo in Borsa. Forse – spiega il quotidiano di Confindustria – con un compagno di viaggio, potrebbe essere più facile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Popolare di Vicenza in cerca di un’altra chance