Banca Popolare del Lazio, nel 2020 utile netto stabile a 10 milioni

(Teleborsa) – Banca Popolare del Lazio ha chiuso il 2020 con un utile netto 10,2 milioni di euro, in aumento di 357 mila euro (+3,64%) rispetto allo scorso anno. Lo ha annunciato oggi il consiglio di amministrazione dell’istituto, approvando i risultati provvisori dell’esercizio appena concluso.

Il CET1 ratio e il Total capital ratio consolidato si attestano al 18,44%, mentre il margine d’intermediazione ha rilevato un aumento di 3,7 milioni di euro (+3,9%). Le commissioni nette sono salite del 4,6%. Il tasso di copertura dal rischio di credito “è incrementato in maniera significativa”, sottolinea la banca, con i crediti non performing che risultano svalutati per il 52,37% (2019: 45,24%), mentre considerando anche gli interessi di mora sulle sofferenze si arriva al 55,20% (2019: 48,11%).

Nel corso del 2020, Banca Popolare del Lazio ha effettuato due operazioni di cessione di crediti non performing per un ammontare lordo di oltre 24 milioni di euro, contribuendo così alla riduzione dell’indicatore NPL ratio lordo che è passato dal 13,47% del 2019 al 10,93% attuale.

Da un punto di vista patrimoniale, c’è stato un incremento degli impieghi, che a valori lordi incrementano del 9,03%. Anche la raccolta da clientela evidenzia un incremento del 14,94%, come pure la raccolta indiretta che cresce del 16,80%. “Il consiglio di amministrazione visti i buoni risultati conseguiti sta valutando la possibilità di distribuire, successivamente all’approvazione del bilancio 2020, una quota degli utili“, si legge in una nota.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Popolare del Lazio, nel 2020 utile netto stabile a 10 milioni