Banca Mediolanum in fondo al FTSE MIB, arriva il taglio del rating

(Teleborsa) – A picco la società che opera nel settore bancario e assicurativo, che presenta un calo del 4,02%, il giorno dopo aver pubblicato i conti 2016.

L’istituto guidato da Massimo Doris, ha chiuso l’esercizio con un aumento delle commissioni, per effetto della forte raccolta netta dei fondi comuni. Il margine da interessi ha subito invece una diminuzione legata alla riduzione sia dei rendimenti che degli attivi in titoli.

Il top manager ha stimato una flessione del 20% sul fronte del margine di interesse durante la conference call di presentazione dei risultati di bilancio. Quanto alla raccolta, la stima è superare i 5 miliardi dopo i 5,6 miliardi del 2016.

Gli esperti di Kepler Cheuvreux hanno tagliato il giudizio a hold con target price a 7,1 euro da 7,3 euro rispetto ai 6,29 euro delle attuali quotazioni.

Lo scenario tecnico di Banca Mediolanum mostra un ampliamento della trendline discendente al test del supporto 6,19 Euro con area di resistenza individuata a quota 6,475. La figura ribassista suggerisce la probabilità di testare nuovi bottom identificabili in area 6,06.

 

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Mediolanum in fondo al FTSE MIB, arriva il taglio del ratin...