Banca Mediolanum, famiglia Doris propone Paolo Gibello come consigliere indipendente

(Teleborsa) – In vista della prossima assemblea degli azionisti di Banca Mediolanum (convocata per il 3 novembre 2021), è stata depositata dai componenti della famiglia Doris, riuniti nel patto parasociale avente ad oggetto il 40,33% dei diritti di voto, la candidatura di Paolo Gibello Ribatto alla carica di amministratore indipendente della Banca ai fini dell’integrazione della composizione del CdA in carica.

Paolo Gibello Ribatto coincide con il primo candidato non eletto della lista di maggioranza, presentata dagli stessi soci, per l’elezione del consiglio di amministrazione della società attualmente in carica da parte dell’assemblea dello scorso 15 aprile 2021. L’integrazione del board si è resa necessaria dopo le dimissioni di Ennio Doris.

Partner in Deloitte dal 1996, dal 2004 al 2009 ha ricoperto la carica di amministratore delegato di Deloitte & Touche e Audit Function Leader. Pubblicista su tematiche di bilancio e di controllo interno, è stato membro della commissione intermediari finanziari di Assirevi. Da febbraio 2016 a luglio 2021 è stato Presidente della Fondazione Deloitte.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Mediolanum, famiglia Doris propone Paolo Gibello come consiglier...