Banca Marche, appello conferma condanne

(Teleborsa) – Si torna a parlare del crac Banca Marche. La Corte d’appello di Ancona ha confermato la sentenza di condanna dell’ex Direttore Generale Massimo Bianconi a tre anni di reclusione e dell’imprenditore Davide Degennaro a due anni per l’accusa di corruzione tra privati, in relazione a presunti scambi di favori tra l’ex DG e due imprenditori. Bianconi è stato assolto per un capo d’imputazione contestato in primo grado in concorso con Casale.

Confermati anche sequestri e confische a carico degli imputati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Marche, appello conferma condanne