Banca IMI riduce l’utile nei nove mesi

(Teleborsa) – Banca IMI, la banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo guidata dall’Amministratore delegato e direttore generale Mauro Micillo, ha chiuso i primi nove mesi del 2017 con un utile netto consolidato di 422 milioni di euro. Il risultato si mostra in flessione del 25,5% rispetto ai 566 milioni del 30 settembre 2016, essenzialmente per l’evoluzione nel margine di intermediazione, che ha scontato le minori opportunità offerte dai mercati nei primi mesi dell’esercizio. Nel terzo trimestre del 2017, di contro, si registra un significativo miglioramento rispetto al corrispondente trimestre del 2016 con profitti da operazioni finanziarie aumentati del 42,2% e commissioni nette cresciute del 9,4%.

Il margine di intermediazione a fine settembre si posiziona così a 1.073 milioni di euro, in flessione del 12,4% sul 30 settembre 2016.

Il Risultato della gestione operativa è pari a 740 milioni di euro (-17,6% sul 30 settembre 2016).

Il Total Capital Ratio sale al 16,6% dal precedente 14,9% e non tiene conto del risultato di periodo.

Banca IMI riduce l’utile nei nove mesi
Banca IMI riduce l’utile nei nove mesi