Banca IFIS: utile netto in salita nei primi tre mesi

(Teleborsa) – Banca IFIS archivia i primi tre mesi dell’anno con un utile netto di periodo a di 32,7 milioni in salita del 48,3%  rispetto ai 22 milioni di euro  dello stesso periodo dello scorso anno.

Il margine di intermediazione in aumento del 33,5% arriva a 102,3 milioni rispetto al primo trimestre 2016 quando è stato pari a 76,6 milioni di euro al 31 marzo 2016. “Il risultato positivo – registrato dalla voce- spiega la nota che accompagna i conti – è influenzato da una serie di fattori: il processo di consolidamento dell’ex Gruppo GE Capital Interbanca; l’effetto positivo dello smontamento temporale del differenziale fra il valore di fair value determinato in sede di business combination e il valore contabile dei crediti iscritti nel bilancio della controllata originato principalmente dalle posizioni allocate al Workout&Recovery ; l’incremento del numero dei clienti in tutti i settori di presenza dell’istituto; il continuo sviluppo dell’Area NPL” .

Il Common Equity Tier 1 (CET1) il Total Own Fund Ratio consolidati del solo Gruppo Banca IFIS, senza considerare gli effetti del consolidamento della controllante La Scogliera, al 31 marzo 2017 si attestano entrambi al 15,4% rispetto al 15,7% di fine 2016. 

Banca IFIS: utile netto in salita nei primi tre mesi
Banca IFIS: utile netto in salita nei primi tre mesi