Banca Carige, Tribunale ammette lista Mincione

(Teleborsa) – La lista presentata dalla Pop12 di Mincione potrà concorrere alla formazione del nuovo Consiglio di Amministrazione di Banca Carige. Lo ha deciso il Tribunale di Genova respingendo così il ricorso d’urgenza presentato da Malacalza Investimenti, che di recente ha annunciato una partecipazione del 27,55% nell’Istituto ligure.

Malacalza Investimenti aveva chiesto ai giudici l’esclusione della lista presentata dal finanziere in quanto il patto di sindacato sul 15,2% di Banca Carige siglato dallo stesso Mincione insieme con Gabriele Volpi e Aldo Spinelli non ha ancora ricevuto l’autorizzazione dalla Banca Centrale Europea.

Il Tribunale ha deciso che la lista presentata da Pop12 potrà essere ammessa al voto come rappresentativa dei diritti di voto derivanti dal patto parasociale del 25 agosto 2018, dunque al 9,99% del capitale sociale.

Passa dunque la linea d’azione stabilita dalla Banca d’Italia, che ha congelato i diritti di voto del patto al 10%.

I riflettori si spostano ora sull’Assemblea dei soci di Carige, che si riunirà domani 20 settembre per rinnovare il CdA della banca.

Banca Carige, Tribunale ammette lista Mincione