Banca Carige, Malacalza chiede blocco lista Mincione

(Teleborsa) – La Pop 12 di Mincione giudica infondate le motivazioni di Malacalza volte a bloccare la sua lista per il rinnovo del CdA all’assemblea di Banca Carige. “Le motivazioni a sostegno del ricorso sono a dir poco fantasiose e stravolgono la realtà. E non poteva essere altrimenti dato che si è operato nel pieno rispetto delle regole. Si tratta di un’azione che oltre a ricevere una risposta nelle sedi competenti sarà segnalata alle autorità di controllo”.

Secondo la società guidata da Vittorio Malacalza, che detiene il 24% circa della banca genovese, è mancata la richiesta alla BCE del via libera ad acquisti di concerto che hanno portato a detenere una quota sopra il 10%. Per tale ragione Malacalza Investimenti ha presentato al Tribunale di Genova un ricorso per “chiedere l’emanazione di un provvedimento che inibisca l’ammissione della lista di candidati amministratori presentata da Pop 12 Sarl e l’espressione di voto da parte di tale società e degli altri partecipi del patto parasociale sottoscritto in data 25 agosto 2018”.

L’assemblea per il rinnovo del Consiglio di Amministrazione di Banca Carige si terrà il 20 settembre prossimo

Banca Carige, Malacalza chiede blocco lista Mincione