Banca Carige, chiusa in anticipo offerta dei diritti di opzione

(Teleborsa) – Si chiude in anticipo la ricapitalizzazione di Banca Carige.

L’Istituto ligure ha fatto sapere che durante la seconda seduta dell’offerta in Borsa, tenutasi in data odierna, sono stati venduti i residui 128.881.133 diritti non esercitati nel corso del periodo di offerta in opzione, che danno diritto alla sottoscrizione di complessive 7.732.867.980 azioni ordinarie Banca Carige di nuova emissione rivenienti dall’aumento di capitale.

I diritti, ricorda Carige, potranno essere utilizzati per la sottoscrizione delle nuove azioni, al prezzo di 0,01 euro cadauna, nel rapporto di n. 60 nuove azioni per ogni diritto.

L’esercizio dei diritti acquistati nell’ambito dell’offerta in Borsa e conseguentemente la sottoscrizione delle relative nuove azioni dovranno essere effettuati entro e non oltre il terzo giorno di Borsa aperta successivo a quello di comunicazione della chiusura anticipata, e quindi entro e non oltre il 21 dicembre 2017, con pari valuta.

Banca Carige, chiusa in anticipo offerta dei diritti di opzione