Banca Carige chiude i conti in pareggio

(Teleborsa) – Banca Carige ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un risultato netto in pareggio, che evidenzia un utile di 0,1 milioni, in netto miglioramento rispetto al rosso di 328,8 milioni del 2014.

La profonda revisione del portafoglio crediti ha permesso di proseguire nella stabilizzazione del credito deteriorato, che si attesta sugli stessi livelli del primo trimestre (6,8 miliardi). La ristrutturazione di parte del portafoglio non performing è proseguita con accordi di rinegoziazione per 400 milioni, portando le posizioni ristrutturate a 1,2 miliardi.

Gli impieghi a clientela ordinaria, al netto della componente institutional, confermano il trend di crescita  (+0,6% da inizio anno a 22,3 miliardi). Le commissioni nette si confermano in crescita su base annua (197,5 milioni +3,7%). 

Gli indicatori di patrimonializzazione del gruppo si mantengono alti con un Core Equity Tier 1 Ratio al 12,2%, mentre il patrimonio di vigilanza (fondi propri) resta stabile a 3,1 miliardi ed il connesso Total Capital Ratio (TCR) si attesta al 14,9%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banca Carige chiude i conti in pareggio