Banca Carige aggiorna piano strategico 2016 – 2020

(Teleborsa) – Aggiornamento del Piano Strategico per Banca Carige che nel prossimo quadriennio prevede:

Ricavi a 756 milioni (CAGR +5,3%);

Costi operativi a 477 milioni (CAGR  -4,0%)

L’aggiornamento del piano strategico 2016-2020 della banca prevede un rafforzamento patrimoniale mediante aumento di capitale fino a 450 milioni, eventualmente accompagnato da un’azione di LME (Liability Management Exercise), e un miglioramento dell’efficienza operativa che razionalizza la rete territoriale con la chiusura di ulteriori 90 filiali. Operazione quest’ultima che, unitamente all’esternalizzazione già’ prevista di alcune attività di back office e alla semplificazione delle strutture organizzative centrali, consentirà la riduzione di ulteriori 155 risorse.

Sul fronte degli NPL è previsto il deconsolidamento del ramo d’azienda comprensivo del portafoglio sofferenze mediante scissione a favore di un veicolo di gestione che preserverà in capo agli azionisti della banca i benefici derivanti dalla ottimizzazione del recupero dei crediti trasferiti.

“Il quadro complessivo degli interventi consente il raggiungimento dei target NPL assegnati dalla BCE, con largo anticipo rispetto alla tempistica prevista”, spiega la banca. 

Il Consiglio di Amministrazione ha anche approvato il Progetto di Bilancio d’esercizio della Banca e il Bilancio consolidato del Gruppo Carige al 31 dicembre 2016 che si è chiuso con una perdita di 291,7 milioni (rispetto al corrispondente dato preliminare di 297,3 milioni).

 

Banca Carige aggiorna piano strategico 2016 – 2020
Banca Carige aggiorna piano strategico 2016 – 2020