Azzolina: a breve due documenti su riapertura scuole a settembre

(Teleborsa) – Il Ministero dell’Istruzione presenterà a breve due documenti per la riapertura delle scuole a settembre. È quanto garantito dalla Ministra Lucia Azzolina nel corso di un question time al Senato. “Garantiremo la massima sicurezza e la continuità didattica. Stiamo lavorando con il ministero della Salute, il documento è alle limature finali e verrà adottato nelle prossime ore ed anche il documento della task force del ministero dell’Istruzione sarà presentato a breve”, ha spiegato la Ministra.

Come evidenziato dalla Ministra, nel decreto legge Rilancio il Governo ha disposto un Fondo per l’emergenza epidemiologica da COVID-19, con uno stanziamento di un miliardo di euro in due annualità e lo stesso decreto ha incrementato il Fondo per il funzionamento delle scuole statali di 331 milioni per interventi che puntano a garantire lo svolgimento del prossimo anno scolastico in condizioni di sicurezza rispetto alla situazione epidemiologica.

“Saranno costituiti Tavoli di lavoro regionali, al fine di monitorare la situazione territoriale, con la collaborazione, oltre che dei Sindacati, anche degli Enti locali, dei Servizi di igiene epidemiologica, della Croce Rossa e della Protezione Civile”, ha dichiarato Lucia Azzolina.

“La riapertura delle scuole a settembre è una esigenza ed un obiettivo condiviso da tutto il governo. Verranno fornite alle scuole precise indicazioni operative“, ha assicurato la titolare del Ministero dell’Istruzione.

Sul tema sicurezza durante lo svolgimento degli esami di maturità, la Ministra ha spiegato che “è una priorità fondamentale e ineludibile. Stiamo lavorando con gli Uffici scolastici regionali e i sindacati, abbiamo siglato protocolli e attivato un help desk per raccogliere quesiti e fornire assistenza e supporto anche amministrativo”. Lucia Azzolina ha sottolineato che le risorse stanziate per l’occasione saranno pari a 39 milioni di euro quest’anno che andranno per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuali e per la pulizia dei locali.

La Ministra Azzolina ha fornito chiarimenti anche sul fronte dei concorsi: con le misure previste dal decreto Rilancio salgono a quasi 80mila le assunzioni previste se si contano anche le quattro procedure concorsuali banditi dal Ministero lo scorso 28 aprile.

Aggiornamenti anche sui rimborsi relativi ai viaggi d’istruzione cancellati con i primi decreti che hanno introdotto il lockdown: “abbiamo fatto sì che si prevedesse il rimborso delle somme o voucher, con una distinzione tra classi terminali e classi intermedie”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Azzolina: a breve due documenti su riapertura scuole a settembre