Azimut completa la trasformazione in SGR. Titolo vola sugli extra dividendi

(Teleborsa) – Azimut Holding ha completato il processo di riorganizzazione annunciato a marzo, che comprende la trasformazione da SIM (impresa di investimento) a SGR (compagnia di gestione del risparmio).

E’ stato depositato infatti l’atto di scissione di Azimut Consulenza SIM in Azimut Capital Management SGR, che prevede anche il trasferimento dell”intero patrimonio e tutti gli importi giuridici attivi e passivi di Azimut Consulenza SIM ad Azimut Capital Management SGR, Azimut Financial Insurance SpA ed alla neo costituita Azimut Partecipazioni Srl.

Per effetto della conseguente cancellazione dall’albo delle SIM da parte di Bankitalia, “il patrimonio di vigilanza – sottolinea la società – si calcolerà solo su base individuale a livello delle SGR e della compagnia di assicurazione, con conseguente liberazione di gran parte del patrimonio, che sarà pienamente disponibile per creare valore per gli azionisti tramite acquisizioni, piani di buy-back e adeguati dividendi nei prossimi anni.

Pietro Giuliani, Presidente di Azimut Holding, commenta “siamo all’ultimo miglio per poter far tornare a splendere la stella di Azimut come merita. Colgo l’occasione per dare pubblicamente il benvenuto a Sergio Albarelli come nuovo AD della Holding, e per augurare un buon lavoro ad Alessandro Capeccia che verrà proposto come co-AD, insieme a Paolo Martini, nella Azimut Capital Management SGR. Non aggiungo altro poiché come nella storia di Azimut negli ultimi 26 anni, saranno i fatti ed i relativi numeri a parlare.”

Il titolo Azimut stamattina si infiamma a Piazza Affari, proprio sulla promessa dei ritorni degli azionisti e guadagna quindi il 4,43% a 13,68 euro.

Azimut completa la trasformazione in SGR. Titolo vola sugli extra ...