Azimut cauta nonostante l’acquisizione in Australia

(Teleborsa) – Frazionale rialzo per Azimut, che guadagna lo 0,38% dopo aver acquisito, attraverso AZ NGA, la Henderson Maxwell raggiungendo 6,4mld di dollari australiani (4,1 mld di euro) di masse totali in Australia.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice FTSE MIB, evidenzia un rallentamento del trend della società di servizi finanziari rispetto al principale indice della Borsa di Milano, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Lo scenario di medio periodo di Azimut ratifica la tendenza negativa della curva. Tuttavia l’analisi del grafico a breve evidenzia un allentamento della fase ribassista propedeutico ad un innalzamento verso la prima area di resistenza vista a 15,92 Euro. Supporto a 15,83. Eventuali elementi positivi sostengono il raggiungimento di un nuovo top visto in area 16,01.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Azimut cauta nonostante l’acquisizione in Australia