Azimut annuncia un utile record nel 2015. Medita un trasferimento della sede legale

(Teleborsa) – Azimut ha chiuso un 2015 stupendo. La società di gestione del risparmio ha archiviato lo scorso anno con ricavi pari a 707,6 milioni (rispetto a 552,3 milioni nel 2014) e con un utile netto consolidato pari a 247,4 milioni (rispetto a 92,1 milioni nel
2014). Si tratta del risultato positivo più alto di sempre.

Il CdA ha deliberato di proporre all’Assemblea dei soci, la cui convocazione è prevista per il 28 aprile 2016, la distribuzione di un
dividendo totale di ca. 200 milioni (equivalente ad un payout del 80%) pari ad 1,5 euro per azione ordinaria al lordo delle ritenute di legge (in aumento rispetto ai 0,78 per azione del 2014).
Anche al fine di poter soddisfare l’aspettativa degli azionisti in tema di distribuzione di dividendi e più in generale sulla liberazione del patrimonio, il CdA ha deliberato di sentire l’assemblea degli azionisti in merito all’opportunità di un eventuale trasferimento della sede legale in un paese appartenente alla UE, e in particolare Regno Unito, Francia, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Austria, Germania, Malta. Oppure al di fuori della UE e in particolare in Svizzera.

Pietro Giuliani, Presidente e CEO del Gruppo, sottolinea: “Siamo davvero orgogliosi dei risultati conseguiti nel 2015, il migliore anno della storia del Gruppo con i principali valori economico-finanziari e di raccolta che hanno superato i limiti stabiliti nel passato”.

Brilla il titolo a Piazza Affari: +4,48%.

Azimut annuncia un utile record nel 2015. Medita un trasferimento della sede legale
Azimut annuncia un utile record nel 2015. Medita un trasferimento dell...