Avvio in netto ribasso per Wall Street

(Teleborsa) – Partenza in forte calo per Wall Street, che accusa i timori per una guerra sui dazi dopo l’ultimo annuncio del Presidente Trump.

L’inquilino della Casa Bianca ha promesso l’imposizione di tariffe su acciaio e alluminio, provocando immediatamente le rimostranze di Cina e Unione Europea.

L’effetto dazi ha messo in secondo piano i toni accomodanti emersi ieri dall’audizione di Jerome Powell alla Commissione bancaria del Senato.

A pochi minuti dal suono dell’opening bell il Dow Jones lascia sul parterre lo 0,99%, portando avanti la scia ribassista di quattro cali consecutivi, avviata martedì scorso; sulla stessa linea, l’S&P-500 arretra dello 0,91%. In discesa anche il Nasdaq 100 (-1,24%), come l’S&P 100 (-1,0%).

Giornata da dimenticare per tutte le Blue Chip del Dow Jones, che mostrano una performance negativa. Le più forti vendite si manifestano su McDonald’s, che cede il 4,62% a causa di un downgrade.

In caduta libera Boeing -3,98%.

Pesante Nike, che segna una discesa di ben -2,08 punti percentuali.

Scivola Caterpillar, con un netto svantaggio dell’1,71%.

Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Microchip Technology (+3,64%), Mondelez International (+1,08%) e Ebay (+0,59%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Jd.Com, che ottiene -7,94%.

Seduta drammatica per Nvidia, che crolla del 4,07%.

Sensibili perdite per Mercadolibre, in calo del 3,13%.

In apnea Wynn Resorts, che arretra del 3,00%.

Avvio in netto ribasso per Wall Street