Avio: nasce il motore per i razzi del futuro

(Teleborsa) – P 120C, il più grande motore monolitico a propellente solido del mondo completamente in fibra di carbonio. Ideato e realizzato da Avio nel suo stabilimento di Colleferro, a sud di Roma, porterà nello spazio dal 2019 i razzi Vega C e Ariane 6 con carichi sempre più complessi disponendo di maggiore potenza e sicurezza. Cinque volte più leggero e due volte più resistente dell’acciaio, il carbonio è appunto il materiale con cui Avio, oltre a Vega, realizza tutti i motori spaziali di nuova generazione.

Il nuovo propulsore è lungo 12 metri, ha un diametro di 3,5 metri, contiene nei serbatoi 142 tonnellate di propellente ed è completamente frutto della ricerca tecnologica italiana di Avio.

Avio Spa si avvicina intanto alla quotazione in Borsa, prevista entro la fine di marzo, con una dote più ricca. La recente conferenza ministeriale dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) ha annunciato infatti stanziamenti di 200 milioni di euro per i lanciatori spaziali. 

Avio: nasce il motore per i razzi del futuro