Avezzano ospita Cracking Art “Sculture a colori” all’Aia dei Musei

(Teleborsa) – Cracking Art approda all’Aia dei Musei di Avezzano con “Sculture a colori”. Dal 9 luglio al 3 ottobre saranno esposte, presso la sede espositiva abruzzese, le mastodontiche e coloratissime sculture animali, firmate dal movimento artistico nato nei primi anni novanta.

Amatissime in tutto il mondo, le opere dei “Crackers” si impongono all’attenzione non solo per i colori sgargianti, ma anche per le dimensioni extra-large e per il loro processo di realizzazione in materiale sintetico che deriva dalla rigenerazione della plastica, che quindi diventa arte da semplice materiale considerato usa e getta. Chiocciole e tartarughe, elefanti e conigli, orsi e lupi: una speciale e variopinta Arca di Noè dove protagonisti sono sempre la natura e il rispetto per essa.

Ad Avezzano, l’esposizione avrà una particolarità in più: si troverà inserita in un luogo che porta i segni più preziosi della nostra storia, della natura, della cultura, dei Marsi. Le rocce, le statue, le storie del Lago del Fucino che non c’è più, dialogheranno con opere moderne e capaci di catturare l’attenzione di tutti, giovanissimi compresi.

La mostra è gratuita perché nasce con l’obiettivo di rendere l’arte fruibile al vasto pubblico e contribuire al senso civico, sensibilizzando la collettività verso importanti tematiche di interesse sociale, come la salvaguardia dell’ambiente.

Con il patrocinio del Comune di Avezzano, la mostra è promossa dalla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale presieduta dal Prof. Emmanuele Emanuele e realizzata dalla Fondazione Cultura e Arte con il supporto organizzativo di Comediarting e Arthemisia, in collaborazione con l’Aia dei Musei.

Il Presidente della Fondazione Emanuele ha sottolineato che “il forte messaggio ecologista, il tripudio di colori accesi e la rappresentazione in chiave “pop” degli animali, rappresenti un messaggio di ottimismo e positività, anche a livello simbolico, dopo
il buio periodo della pandemia che abbiamo tutti vissuto”. “Considero l’arte profondamente lenitiva delle sofferenze psicologiche
(non meno importanti di quelle fisiche), oltre che – ed in questo momento storico non è poco – attrattiva nei confronti del turismo che latita”.

“C’è un legame speciale tra le sculture che potrete ammirare nella mostra Cracking Art e il luogo significativo in cui prenderà vita, l’Aia dei Musei”, ha affermato l’assessore al Turismo dell’amministrazione Di Pangrazio, Pierluigi Di Stefano m, aggiungendo “il movimento Cracking Art, con gli originalissimi animali colorati che invadono le città, lancia un messaggio chiaro: si può dare nuova vita alla plastica trasformandola in Arte! Si può, quindi, convertire un elemento nocivo in fonte di creatività e meraviglia”

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Avezzano ospita Cracking Art “Sculture a colori” all’Aia...