Autostrade: pronti bandi da 450 milioni per attività di ingegneria

(Teleborsa) – Autostrade per l’Italia (Gruppo Atlantia) annuncia il via a bandi per circa 450 milioni di euro, relativi a servizi di ingegneria. Nelle prossime settimane, infatti, saranno emessi una serie di bandi di gara per attività di progettazione e assistenza tecnica, direzione lavori e coordinamento per la sicurezza, verifiche alla progettazione, prove e verifiche sui materiali e collaudi. 

L’iniziativa fa parte del Piano Strategico delineato dall’Ad Roberto Tomasi con la finalità di dare concreto impulso e continuità al piano di investimenti di ASPI.

Il primo bando di 81,5 milioni di euro è già stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e prevede servizi di direzione lavori e coordinamento sicurezza per alcuni interventi di manutenzione nelle tratte autostradali di Milano, Genova, Firenze, Fiano Romano, Cassino, Pescara, Bari e Udine. Tra le principali attività che riguardano i servizi di ingegneria messi a gara figurano lavori e interventi di ammodernamento complessivo della rete, come ad esempio il piano di sostituzione delle barriere laterali di sicurezza, l’ammodernamento di alcune tratte di barriere anti-rumore, interventi di manutenzione non ricorrente su tutta la rete nazionale gestita dalla società.

In generale l’attivazione dei servizi di Ingegneria è un passaggio importante per la gestione operativa degli investimenti e delle attività di manutenzione contenuti nel Piano di Trasformazione recentemente approvato dalla società. Il valore complessivo del piano è di 7,5 miliardi di euro, nel periodo 2020-2023, e prevede attività di ingegneria pari a circa 1 miliardo.

E’ stata creata proprio in questi giorno una Business Unit di Ingegneria, che entrerà a regime a partire dal prossimo giugno e, con oltre 1000 addetti tra tecnici e ingegneri specializzati, rappresenterà “uno dei più importanti poli d’ingegneria del nostro Paese“, con circa 250 ingegneri che saranno neo-assunti.

Valgono 1,2 miliardi gli interventi previsti dal Piano di Trasformazione che potrebbero essere attivati a brevissimo termine entro il 2020. Si tratta di opere già approvate dal MIT e confermate anche nel PEF recentemente presentato dalla società.

Un segnale chiaro da parte di Autostrade per l’Italia che scommette sulla possibilità di trovare un accordo con il governo che consentirebbe di attivare investimenti di cui il Paese ha bisogno nella fase di uscita dal Covid.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Autostrade: pronti bandi da 450 milioni per attività di ingegneria