Autostrade Meridionali, conti in salita nel 2016

(Teleborsa) – Conti in salita per Autostrade Meridionali che ha chiuso il 2016 con un totale ricavi pari a 85,5 milioni di euro, in crescita dell’1,7% rispetto al 2015 (84,1 milioni di euro). La salita del fatturato è “essenzialmente dovuta all’incremento del traffico del 2016, in cui i transiti totali hanno registrato un aumento complessivo del 4,6% rispetto all’anno precedente” , spiega la nota che accompagna i conti.

 Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) 2016 arriva a 32,2 milioni di euro, in aumento del 21,6% rispetto al 2015 per effetto di maggiori ricavi da pedaggio e decremento dei costi per servizi di manutenzione, compensati dai maggiori costi per oneri concessori e minori ricavi operativi per proventi non ricorrenti registrati nel 2015.

L’ EBIT pari a 29,4 milioni di euro rispetto a 18,3 milioni di euro realizzati nel 2015 è in aumento del 60,6%.

L’utile dell’esercizio pari a 15,1 milioni di euro in aumento di euro milioni 5,8 rispetto al 2015, l’incremento è essenzialmente dovuto ai maggiori ricavi da pedaggio.

L’Assemblea Ordinaria dei Soci è fissata in prima convocazione per il 12 aprile 2017 e in seconda convocazione per il 13 aprile 2017 con una proposta di dividendo di 0,60 euro per azione in aumento rispetto agli 0,4 euro assegnati lo scorso anno.

 

Autostrade Meridionali, conti in salita nel 2016
Autostrade Meridionali, conti in salita nel 2016