Autodesk in rosso, Altium respinge offerta da 3,2 miliardi

(Teleborsa) –

Pressione su Autodesk, che tratta con una perdita dell’1,46% dopo essersi vista respingere la sua offerta da 3,2 miliardi di euro, circa 3,9 miliardi di dollari statunitensi (5 miliardi di dollari australiani).

La software house statunitense ha messo sul piatto, 38,50 dollari australiani per azione, pari a un premio del 41,5% rispetto alla chiusura del titolo Altium venerdì a Sydney. Secondo il CdA la proposta sottovaluta le prospettive di crescita della società specializzata in software per la progettazione di circuiti integrati.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice Nasdaq 100, evidenzia un rallentamento del trend della software house statunitense rispetto all’indice dei titoli tecnologici USA, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Il quadro tecnico di breve periodo di Autodesk mostra un’accelerazione al rialzo della curva con target individuato a 283,4 USD. Rischio di discesa fino a 278,4 che non pregiudicherà la buona salute del trend corrente ma che rappresenta una correzione temporanea. Le attese sono per un’estensione della trendline rialzista verso quota 288,4.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Autodesk in rosso, Altium respinge offerta da 3,2 miliardi