Auto, l’Antitrust UE sospetta un cartello in Germania

(Teleborsa) – Alcuni produttori di auto tedeschi potrebbero aver violato le regole dell’Unione Europea sulla competizione.

Lo ha dichiarato la Commissione europea in una nota, precisando sulla base di tali sospetti lo scorso 16 ottobre i funzionari UE hanno effettuato una ispezione senza preavviso presso un produttore in Germania.

Bruxelles teme che diverse case automobilistiche abbiano “violato le regole sulla concorrenza europee che vietano i cartelli e le intese restrittive”.

Nessun accenno alla società oggetto di ispezione, ma sembra che si tratti BMW.

Auto, l’Antitrust UE sospetta un cartello in Germania