Auto, immatricolazioni Europa giù in aprile. Le vendite di FCA tengono meglio

(Teleborsa) – Il settore dell’auto europeo frena bruscamente in aprile dopo la performance brillante del mese precedente e del primo trimestre dell’anno.

Secondo gli ultimi dati dell’Associazione europea dei produttori di auto (ACEA), nel mese di aprile, le immatricolazioni nella UE (EU 28) hanno accusato un calo del 6,6% a 1.191.034 unità e quelle che includono anche l’EFTA, l’Associazione europea del libero scambio (Svizzera, Islanda e Norvegia) hanno segnato un decremento del 6,8%. Nell’ambito della sola Eurozona (EU 15) le vendite sono calate del 7,8% a 1.084.538 unità.

Tra i cinque principali mercati, si segnala il trend positivo della Spagna, che ha fatto meglio degli altri Paesi europei, con un aumento dell’1,1%. Giù le vendite in Italia -4,6%, Germania -8%, Francia -6% e Regno Unito -19,8%.

Per quanto concerne i singoli marchi, Fiat Chrysler Automobiles (FCA), ha riportato nel complesso dell’Unione Europea un modesto decremento delle vendite dello 0,8%, mostrando una sostanziale tenuta, con una quota di mercato al 7,4% (era del 6,9% nell’aprile 2016).

Male il gruppo Volkswagen, che segna un calo delle immatricolazioni dell’8,8%, con una quota in mercato in costante calo al 24,7% dal 25,3% precedente.

Fra i marchi più popolari in Europa, la Peugeot scende del 6,4%, la Renault del 6,4%, mentre le tedesche Daimler e BMW registrano una diminuzione rispettivamente del 2,7% e del 6%.

Auto, immatricolazioni Europa giù in aprile. Le vendite di FCA tengon...