Auto, immatricolazioni boom ad aprile ma non recuperano livelli pre-Covid

(Teleborsa) – Balzo delle immatricolazioni di auto in Europa ad aprile rispetto al 2020, ma il paragone è falsato dallo scoppio della pandemia di Covid-19 e dalle restrizioni imposte in molti paesi colpiti dall’emergenza sanitaria. Infatti, il mercato non ha ancora recuperato i livelli del 2019, rispetto al quale evidenzia ancora un deficit di 300 mila unità. E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto mensile dell’ACEA.

Secondo gli ultimi dati dell’Associazione europea dei produttori di auto (ACEA), le immatricolazioni nella UE (EU 28) registrano un aumento ad aprile del 218,6% su base annua, attestandosi a 862.226 unità rispetto alle 270.651 unità vendite lo scorso anno, quando lo scoppio della pandemia ed il lockdown avevano paralizzato il mercato. Il dato di aprile porta in attivo anche il bilancio da inizio anno che segna un +24,4%.

Includendo anche l’EFTA (Associazione di libero scambio che comprende Svizzera, Islanda e Norvegia) ed il Regno Unito, le vendite segnano una crescita del 255,9% ad aprile. Nell’ambito della sola Eurozona (EU 14) le vendite sono salite del 239,3% a quasi 760 mila unità, mentre le vendite dell‘Europa Occidentale (Eurozona + EFTA + UK) risultano in aumento del 281,9%.

Il mercato dell’auto tricolore fa segnare un poco significativo +3.276% rispetto allo scorso anno, poiché il paese era in pieno lockdown, costretto ad eliminare qualsiasi acquisto non essenziale. Fra le altre grandi economie europee, la Germania segna un +90%, la Francia un +568% e la Spagna un +1,787%.

Per quanto concerne i singoli marchi, la nuova realtà Stellantis nata a inizio 2021 registra un aumento delle vendite del 330% nel complesso dell’Unione Europea più EFTA e UK, con una quota di mercato del 23,5%. In particolare il marchio Fiat fa segnare un +434% di vendite e Peugeot +334%. Stessa dinamica se si considera l’Europa Occidentale (Area Euro più EFTA e UK), dove Stellantis segna un +388,5% con una quota di mercato al 22,8%.

Anche il Gruppo Volkswagen, comprese Audi e Porsche, mostra una performance positiva in Europa Occidentale (+244,1%) e porta la sua quota al 26,3%.

Fra gli altri marchi più popolari in Europa, la Renault avanza del 245,3%, con una quota che scende all’8%. La tedesca Daimler segna un +329%, con quota di mercato al 6,6%, mentre BMW registra un +206,7% con quota di mercato al 7,7%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Auto, immatricolazioni boom ad aprile ma non recuperano livelli pre-Co...