Auto, il 2020 riparte con nuovo tonfo immatricolazioni

(Teleborsa) – Il mercato dell’auto resta in crisi a inizio 2020. Sono state immatricolate a febbraio 162.793 autovetture, con un calo dell’8,8% rispetto a febbraio 2019. Nel mese di gennaio sono state invece immatricolate 155.752 autovetture, con una variazione di -5,76% rispetto a gennaio 2019.

Nello stesso periodo, sono stati registrati 336.634 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione pari a -7,28% rispetto all’anno prima, mentre a gennaio sono stati registrati 338.754 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione pari a -10,33%.

E’ quanto comunica il MIT sulla base dei dati desunti dell’Archivio Nazionale dei Veicoli e dal registro dei cambi di proprietà registrati presso la Motorizzazione civile. Nel mese di febbraio 2020 il volume globale delle vendite (499.427 autovetture) ha dunque interessato per il 32,60% auto nuove e per il 67,40% auto usate.

Il Gruppo Fiat Chrysler Automobiles, che include anche i marchi Lancia e Alfa Romeo ed i tre marchi americani (Chrysler, Jeep e Dodge), ha registrato una performance pressoché in linea con il mercato italiano, evidenziando un decremento delle vendite del 6,7%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Auto, il 2020 riparte con nuovo tonfo immatricolazioni