Austria, Van der Bellen frena gli euroscettici

(Teleborsa) – L’Austria ha deciso: il nuovo presidente della Repubblica è l’ecologista Alexander Van der Bellen, che occuperà il palazzo presidenziale per i prossimi sei anni. 

Fermato per pochi voti l’ultranazionalista Van Norbert Hofer che guida l’estrema destra, a conferma della crisi d’identità che il Paese sta attraversando e dell’avanzare incessante dell’onda euroscettica che ormai ha invaso l’Europa.

Ma chi è il 72enne Alexander Van der Bellen?

E’ uno dei politici più conosciuti della nazione, un convinto sostenitore delle politiche europeiste, un economista che considera gli immigrati più una risorsa economica che un peso. “Sarò al servizio di tutti”, ha dichiarato il neo presidente mentre il cancelliere austriaco socialdemocratico, Christian Kern, ha detto: “queste elezioni hanno un vincitore, ma certamente non hanno sconfitti”.

Sollevato dalla vittoria di der Bellen il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, anche se non bisogna “sottovalutare che la metà degli elettori si è espressa in un altro senso”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Austria, Van der Bellen frena gli euroscettici