Australia, export a picco e deficit in crescita a dicembre

(Teleborsa) – Continua a crescere il deficit commerciale dell’Australia, a causa del tracollo dell’export, dovuto ad una fase molto negativa per i mercati delle materie prime ed alla crisi cinese.

Nel mese di dicembre, le esportazioni sono cadute del 5%, non riuscendo a compensare il calo dell’1% delle importazioni. Il deficit della bilancia commerciale dunque è salito a 3,54 miliardi di dollari australiani dai 2,73 miliardi del mese precedente, risultando il quarto più alto deficit commerciale mai registrato.  

Il dato del commercio estero implica, ovviamente, una battuta d’arresto della crescita dell’Australia, che molto è incentrata sui mercati delle commodities e sull’agricoltura. Un segnale importante per la banca centrale che, secondo gli esperti, non potrà far altro che tagliare ancora i tassi, dopo il nulla di fatto di ieri.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Australia, export a picco e deficit in crescita a dicembre