Australia, doccia fredda dal mercato del lavoro, disoccupazione in salita

(Teleborsa) – Come un fulmine a ciel sereno, il mercato del lavoro in Australia, perde posti di lavoro, mettendo pressione alla banca centrale per un taglio dei tassi di interesse. 

Nell’ultima riunione di politica monetaria, lo scorso 2 febbraio, la Reserve Bank of Australia ha lasciato invariato il costo del denaro al minimo storico del 2%.
  
Secondo quanto comunicato dall’Australian Bureau of Statistics, nel mese di gennaio, la disoccupazione è salita al 6% rispetto al 5,8% riportato a dicembre, registrando il più alto tasso dal mese di settembre. Gli analisti si aspettavano una disoccupazione invariata al 5,8%.

Il numero di occupati complessivo è sceso a 7.900 unità a fronte di un aumento previsto di 15 mila unità, quello dei disoccupati ha registrato una flessione di 4.400 unità mentre il tasso di partecipazione è rimasto stabile al 65,2%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Australia, doccia fredda dal mercato del lavoro, disoccupazione in sal...