Australia, Banca centrale taglia ancora i tassi

(Teleborsa) – La Banca centrale australiana ha deciso nuovamente di tagliare i tassi d’interesse, portandoli al minimo storico. Si tratta del terzo taglio del costo del denaro operato dalla Reserve Bank of Australia (RBA) nell’anno, dopo quello deciso nelle riunioni di giugno e luglio. Il tasso passa dall’1% allo 0,75%.

“Il Board, si legge nel comunicato, ha deciso oggi di abbassare ulteriormente i tassi di interesse per sostenere l’occupazione e la crescita del reddito e fornire maggiore fiducia nel fatto che l’inflazione sarà coerente con l’obiettivo a medio termine”.

È ragionevole aspettarsi che in Australia sarà richiesto un lungo periodo di bassi tassi di interesse per raggiungere la piena occupazione e raggiungere l’obiettivo di inflazione. Il consiglio continuerà a monitorare gli sviluppi, anche nel mercato del lavoro, ed è pronto a facilitare ulteriormente la politica monetaria, se necessario, per sostenere la crescita sostenibile dell’economia, la piena occupazione e il raggiungimento dell’obiettivo di inflazione nel tempo”, conclude Philip Lowe, governatore della RBA.

(Foto: Corey Leopold CC BY 2.0)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Australia, Banca centrale taglia ancora i tassi