Aurubis ridimensiona i target. Titolo a picco in Borsa

(Teleborsa) – Giornata da dimenticare per Aurubis, che è in forte flessione, mostrando una perdita del 12,04% sui valori precedenti.

Il produttore tedesco di rame paga a caro prezzo l’allarme utili per il prossimo anno annunciato in occasione dei conti.

L’anno fiscale 2015 si è chiuso con un utile netto in crescita da 44 a 134 milioni di euro, mentre i ricavi sono scesi del 2% a 10,995 miliardi di euro.

Il Gruppo ha detto di attendersi per il nuovo anno utili decisamente inferiori al periodo precedente a causa del pessimo outlook sul mercato del rame.

L’andamento della big europea del rame nella settimana, rispetto al MDAX, rileva una minore forza relativa del titolo, che potrebbe diventare preda dei venditori pronti ad approfittare di potenziali debolezze.

Il contesto tecnico generale evidenzia implicazioni ribassiste in via di rafforzamento per il colosso del rame, con sollecitazioni negative tali da forzare i livelli verso l’area di supporto stimata a 49,73 Euro. Contrariamente alle attese, invece, sollecitazioni rialziste potrebbero spingere i prezzi fino a quota 53,04 dove staziona un importante livello di resistenza. Il dominio dei ribassisti alimenta attese negative per la prossima sessione con target potenziale posto a quota 48,54.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aurubis ridimensiona i target. Titolo a picco in Borsa