Attacco hacker all’EMA, violati i documenti del vaccino Pfizer/BioNTech

(Teleborsa) – Un attacco hacker all’EMA, l’agenzia europea del farmaco, ha causato la violazione dei documenti legati al vaccino anti-covid Pfizer /BioNTech, secondo quanto dichiarato dall’azienda farmaceutica tedesca BioNTech.

“Nessun sistema BioNTech o Pfizer è stato violato e non siamo a conoscenza del fatto che i partecipanti allo studio siano stati identificati” attraverso i dati a cui gli hacker hanno avuto accesso, ha scritto BioNTech in una nota, dove ha anche ammesso l’accesso illegale ad “alcuni documenti relativi alla richiesta di autorizzazione per il vaccino Covid-19 di Pfizer e BioNTech, BNT162b2, che sono stati archiviati su un server EMA“.

L’agenzia europea del farmaco, in una breve nota pubblicata sul suo sito, ha solo ammesso di essere stata oggetto di un attacco informatico, senza fornire ulteriori dettagli.

L’EMA sta lavorando all’approvazione di due vaccini Covid-19, che prevede di concludere entro poche settimane, ma secondo quanto dichiarato da BioNTech l’attacco informatico non avrà impatto sulle tempistiche di approvazione dei vaccini.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Attacco hacker all’EMA, violati i documenti del vaccino Pfizer/B...