AT&T pronta allo spin-off della divisione media: sarà fusa con Discovery

(Teleborsa) – La società di telecomunicazioni statunitense AT&T è pronta allo spin-off della propria divisione media, WarnerMedia, con l’obiettivo di fonderla con Discovery e creare una nuova entità in grado di competere con gli altri colossi dello streaming come Netflix e Apple. Le trattative tra le due società valutano la divisione circa 50 miliardi di dollari (debito incluso) e un annuncio ufficiale potrebbe arrivare già nelle prossime ore, o comunque entro la fine della settimana, secondo quanto riporta Bloomberg.

Attraverso WarnerMedia, AT&T possiede brand di successo dell’intrattenimento e dell’informazione statunitense come CNN, HBO, Cartoon Network, TBS, TNT e i Warner Bros studio. Discovery, che sta tentando di conquistare spazio nel campo dello streaming con la piattaforma Discovery+, controlla invece reti come HGTV, Food Network, TLC e Animal Planet.
La vendita segnala un sostanziale fallimento degli sforzi di AT&T nel campo dei media e un’inversione di marcia rispetto ai recenti piani. La società aveva infatti acquistato i brand media per 85 miliardi di dollari meno di tre anni fa. AT&T si concentrerà ora sulle forniture di banda larga e nel campo delle telecomunicazioni, dove è impegnata nello sviluppo dell’infrastruttura 5G. L’operazione ha una ratio simile a quella che aveva portato Verizon a vendere la propria divisione media (che comprende i brand Yahoo e AOL) al fondo di private equity Apollo Global Management per 5 miliardi di dollari a inizio mese.

Un altro motivo dietro l’operazione è l’alto livello di indebitamento raggiunto da AT&T, secondo quanto ricostruito da Bloomberg. AT&T è infatti diventata una delle società più indebitate al mondo dopo un gran numero di acquisizioni e dopo una una recente asta per le frequenze USA. AT&T è stata il secondo miglior offerente nella vendita di frequenze (utili alle future reti 5G) da parte della Federal Communications Commission, impegnando 23 miliardi di dollari. Verizon, il miglior offerente, ha accettato di pagare 45 miliardi di dollari, T-Mobile, il terzo, oltre 9 miliardi di dollari.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

AT&T pronta allo spin-off della divisione media: sarà fusa con Di...