AT&T in rosso a Wall Street, pesa trimestrale

(Teleborsa) – Si muove in forte ribasso sulla piazza di Wall Street il titolo AT&T, che segna una flessione del 3,76% dopo aver presentato la trimestrale.

Il quarto trimestre si è chiuso con un utile netto di 4,86 miliardi di dollari, pari a 66 centesimi per azione, in forte calo rispetto ai 19,04 miliardi (3,08 dollari per azione) registrati nello stesso periodo di un anno fa. L’EPS rettificato è pari a 86 centesimi in linea con le stime di consensus. Hanno deluso, invece, i ricavi pari a 47,9 miliardi (41,7 miliardi nello stesso trimestre di un anno fa) contro i 48,5 miliardi indicati dagli analisti.

L’andamento della compagnia telefonica statunitense nella settimana, rispetto allo S&P 100, rileva una minore forza relativa del titolo, che potrebbe diventare preda dei venditori pronti ad approfittare di potenziali debolezze.

Lo status di medio periodo ribadisce la fase positiva di AT&T. Tuttavia, se analizzato nel breve termine, AT&T evidenzia un andamento meno intenso della tendenza rialzista al test del top 30,23 M,Dollaro USA. Primo supporto a 28,93. Le implicazioni tecniche propendono per un sviluppo in senso ribassista in tempi brevi verso l’imminente bottom stimato a quota 28,32.

AT&T in rosso a Wall Street, pesa trimestrale