Atlantia, fondi vogliono più soldi per ASPI: +4,8% in borsa

(Teleborsa) – Cresce il titolo di Atlantia in Borsa registrando un +4,83 a 14,22 euro dopo che il fondo TCI, che detiene circa l’8% della holding, ha sfidato il piano del governoper estromettere i Benetton da Autostrade. L’obiettivo era quello di ottenere una valutazione di Aspi superiore a quella implicita nell’aumento di capitale riservato a Cdp, che con 3-4 miliardi otterrebbe il 33% della concessionaria.

“Le attuali proposte del governo italiano per un aumento di capitale di Aspi a un prezzo coercitivo e non determinato dal mercato sono abusive, non trasparenti e distruttive del valore creato”, ha dichiarato nel weekend il fondatore di Tci, Christopher Hohn, secondo cui Aspi vale 11-12 miliardi di euro ante aumento di capitale.

Hohn ha, inoltre, aggiunto di aver “presentato un reclamo formale all’Unione” per violazione delle regole del diritto comunitario ed è convinto che «altri investitori faranno lo stesso”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Atlantia, fondi vogliono più soldi per ASPI: +4,8% in borsa