Atlantia corre in Borsa e conferma un trend positivo a novembre

(Teleborsa) – Seduta positiva per Atlantia che quest’oggi ha portato a casa un importante guadagno del 3,56% a 18,895 euro per azione, rompendo una resistenza individuata in 18,88 euro. L’esame di breve periodo classifica un rafforzamento della fase rialzista con immediata resistenza vista a 19,07 e primo supporto individuato a 18,54. Tecnicamente ci si attende un ulteriore spunto rialzista della curva verso nuovi top stimati in area 19,6.

La performance odierna del titolo e quella mensile altrettanto positiva (+7,3%) conferma che novembre è stato un mese discreto per la holding diversificata nel settore autostradale ed aeroportuale. Un trend che può essere facilmente spiegato anche con i risultati dei primi nove mesi pubblicati ad inizio mese.

Traffico in forte crescita sulle autostrade estere

Atlantia ha chiuso il periodo con una forte crescita dei ricavi operativi consolidati del 2% a a 4.625 milioni di euro e con una crescita dei ricavi da “pedaggio” dell’1% a 3.229 milioni di euro.

Questi ultimi hanno beneficiato di una crescita del traffico della rete autostradale italiana (+0,3%), ma il contributo maggiore è arrivato dalle concessionarie autostradali estere, riconducibile sia agli adeguamenti tariffari, che all’incremento del traffico delle concessionarie in Cile (+4,3%) e Polonia (+5,3%). Il traffico autostradale estero cresce complessivamente del 2,3% (+5% se si esclude il Brasile).

Aeroporti fiore all’occhiello del gruppo

Le attività del gruppo non si limitano solo alle autostrade, ma si focalizzano anche sul traffico aeroportuale, che accresce la vocazione all’intermodalità dei trasporti di Atlantia. Le attività dei principali scali di cui risulta proprietaria, l’Aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino e l’Aeroporto Cote d’Azur di Nizza, sono largamente positivi.

Lo scalo di Nizza nei nove mesi ha accolto 10,9 milioni di passeggeri registrando un incremento del traffico del 4,2% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Per quanto riguarda la general aviation, i movimenti nei primi nove mesi 2018 sono cresciuti del 2,7%. La società Aeroporti di Roma che gestisce lo scalo di Fiumicino ha riportato una crescita del traffico molto positiva del 3,6%.

Il Gruppo chiude così il periodo con un utile di 880 milioni di euro, che risente direttamente degli oneri connessi al crollo del Viadotto Polcevera. Per effetto di questo risultato il CdA di Atlantia ha deciso di non distribuire il consueto acconto sul dividendo a novembre, ma ha promesso che la cedola sarà pagata in unica soluzione a maggio 2019. Dividendo che sarà fra l’altro collegato al previsto
flusso di dividendi riveniente dalle attività aeroportuali, tecnologiche e internazionali partecipate da Atlantia.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Atlantia corre in Borsa e conferma un trend positivo a novembre