ASviS, torna Festival dello Sviluppo Sostenibile

(Teleborsa) – Con oltre 300 appuntamenti in programma, il 22 settembre – e fino all’8 ottobre in tutta Italia e in rete inizierà il Festival dello Sviluppo Sostenibile, la più grande manifestazione italiana sulla sostenibilità, organizzata dall‘Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), che riunisce attualmente oltre 270 tra le principali organizzazioni della società civile italiana che, con la conferenza stampa di questa mattina ospitata dalla Rai, ha lanciato ufficialmente la manifestazione.

“Sostenibilità. È ora di agire”. Questo il claim della quarta edizione che rivela l’obiettivo: diffondere la cultura della sostenibilità e promuovere l’attuazione dell’Agenda 2030, sottoscritta da tutti i Paesi delle Nazioni Unite il 25 settembre del 2015, così da raggiungere i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese).

Nel rispetto delle misure adottate dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria, quest’anno il Festival, è in versione rinnovata nel formato e nei contenuti. La manifestazione si svolge nell’arco di 17 giorni, tanti quanti sono gli SDGs, e chiama a raccolta imprese, società civile, istituzioni, media, associazioni giovanili, cittadine e cittadini in eventi tradizionali in presenza e online, in tutta Italia e nel mondo per favorire il confronto tra persone, organizzazioni e istituzioni, condividere le migliori pratiche e capire come rispondere alla sfida che la pandemia rappresenta per tutto il mondo.

La crisi indotta dalla pandemia, infatti, ci ha messo di fronte alle nostre responsabilità e fragilità, ai rischi di futuri shock e alla necessità di costruire sistemi più resilienti, investendo per difendere e accrescere tutte le diverse forme di capitale umano, naturale, economico e sociale. Ma sta anche stimolando straordinarie reazioni individuali, collettive e politiche, le quali possono contribuire ad accelerare il percorso verso l’attuazione dell’Agenda 2030 in Italia e nell’Unione europea.

Ricchissimo il cartellone della manifestazione, riconosciuta dalla campagna di azione dell’ONU (UN SDG Action Campaign) come un unicum a livello internazionale, che affronta tutti i grandi temi al centro del dibattito culturale e politico, con un coinvolgimento diretto delle giovani generazioni.

“E’ il momento di raccogliere le migliori energie del Paese per ripartire nel segno della sostenibilità”, sottolinea il Presidente dell’ASviS Pierluigi Stefanini.

La manifestazione, che anche quest’anno vede la collaborazione di Ferrovie delle Stato Italiane, insieme ad altri partner tra cui la Commissione Europea, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Cassa Depositi e Prestiti, Invitalia, coinvolgerà in questa edizione 2020 anche le sedi diplomatiche italiane e gli istituti di cultura all’estero.

Come sottolinea FSNews.it, “il coinvolgimento del Gruppo FS in questa rassegna, inserita anche all’interno della Settimana Europea della Mobilità è un’ulteriore conferma della grande attenzione nei confronti dei temi legati alla sostenibilità ambientale e sociale”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

ASviS, torna Festival dello Sviluppo Sostenibile