AstraZeneca, l’ultimo studio dagli Usa: sicuro ed efficace al 79%, anche per gli over 65

(Teleborsa) – Uno studio condotto negli Stati Uniti ha mostrato che il vaccino anti Covid di AstraZeneca è sicuro ed efficace al 79% “contro i casi sintomatici di Covid-19 e al 100% contro quelli gravi o critici”. A segnalarlo è stata la stessa casa farmaceutica che ha illustrato i risultati del nuovo studio, sottolineando che non ci sono stati problemi di sicurezza per quanto riguarda i coaguli di sangue. Alla sperimentazione hanno partecipato più di 32mila volontari – tra chi ha ricevuto il vaccino e chi il placebo – residenti negli Stati Uniti in larga parte, ma anche in Cile e Perù.

In particolare, circa il 20% dei volontari aveva più di 65 anni. Il vaccino – due dosi, somministrate a quattro settimane di distanza (e non a tre mesi di distanza come si sta facendo in Europa) – a questa categoria di persone ha fornito la stessa protezione, se non leggermente superiore: AstraZeneca ha infatti riportato che l’efficacia per gli over 65 è stata superiore all’80%. Quanto al tema sicurezza, in una nota si specifica che “il vaccino è stato ben tollerato e il comitato indipendente per il monitoraggio della sicurezza dei dati (DSMB) non ha identificato problemi di sicurezza relativi al vaccino”. Nel dettaglio, il comitato ha condotto una revisione specifica degli eventi trombotici e della trombosi del seno venoso cerebrale (CVST) con l’assistenza di un neurologo indipendente: “il DSMB non ha riscontrato un aumento del rischio di trombosi o eventi caratterizzati da trombosi tra i 21.583 partecipanti che hanno ricevuto almeno una dose del vaccino. La ricerca specifica per CVST non ha trovato eventi in questo studio”, è stato precisato.

“Questi risultati – ha dichiarato Ann Falsey, Professoressa di Medicina, University of Rochester School of Medicine, USA, e co-responsabile dello studio – riconfermano i risultati precedenti osservati negli studi AZD1222 in tutte le popolazioni adulte, ma è entusiasmante vedere risultati di efficacia simili nelle persone di età superiore ai 65 anni per la prima volta. Questa analisi convalida il vaccino AstraZeneca Covid-19 come un’opzione di vaccinazione aggiuntiva tanto necessaria, offrendo la certezza che gli adulti di tutte le età possono beneficiare della protezione contro il virus”.

“Questi risultati si aggiungono al crescente corpo di prove che dimostrano che questo vaccino è ben tollerato e altamente efficace contro tutte le gravità del COVID-19 e in tutte le fasce d’età – ha aggiunto Mene Pangalos, Vicepresidente esecutivo di AstraZeneca – Siamo fiduciosi che questo vaccino possa svolgere un ruolo importante nella protezione di milioni di persone in tutto il mondo da questo virus letale. Ci stiamo preparando a presentare questi risultati alla Food and Drug Administration degli Stati Uniti e per il lancio di milioni di dosi in tutta l’America nel caso in cui il vaccino ottenga l’autorizzazione per l’uso di emergenza negli Stati Uniti”.

Al momento infatti il vaccino di AstraZeneca non è stato ancora mai somministrato nel Paese nonostante si conservino scorte pari a 30 milioni di dosi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

AstraZeneca, l’ultimo studio dagli Usa: sicuro ed efficace al 79...