Astaldi, ok Tribunale a richiesta concordato

(Teleborsa) – Il Tribunale di Roma ha accettato la richiesta di Astaldi di presentare una proposta di concordato in continuità aziendale. E’ quanto riferiscono fonti finanziarie secondo cui la decisione sarà sul tavolo di un CdA straordinario che potrebbe riunirsi già in serata.

Al momento il titolo Astaldi si muove al rialzo mostrando un progresso del 4,72% dopo aver trascorso la prima parte della sedutaall’insegna del nervosismo: una partenza in forte calo e diversi repentini cambi di rotta.

Ad alimentare l’erraticità sono state le indiscrezioni sull’arrivo in giornata della decisione del Tribunale di Roma relativamente alla domanda di concordato depositata a fine settembre. Domanda resasi necessaria a causa della mancata vendita del Terzo Ponte sul Bosforo, che ha mandato in tilt il titolo nei giorni successivi alla notizia e scatenato le speculazioni su una possibile vendita della società.

Tra i papabili acquirenti figura Salini Impregilo, anche se ieri Pietro Salini ha definito “chiacchiere giornalistiche” le notizie relative ad un primo “abboccamento” con Astaldi.

Secondo Il Sole 24 Ore, inoltre, sarebbe allo studio un piano di salvataggio che coinvolge anche Cassa Depositi e Prestiti attraverso l’ingresso di questa direttamente nel capitale del una quota rilevante o attraverso l’acquisto, sempre da parte di CDP, di una partecipazione nella newco che verrà eventualmente creata da Salini Impregilo per rilevare la attività del contractor.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Astaldi, ok Tribunale a richiesta concordato