Astaldi, nuovo contratto in Romania per costruire un ponte sospeso sul Danubio

(Teleborsa) – Astaldi si muove al rialzo a Piazza Affari. Il titolo mostra un guadagno dell’1,26% scambiando a 11,29 euro per azione. 

A dare una spinta alle azioni del Gruppo, l’aggiudicazione, in raggruppamento di imprese, del contratto per la realizzazione di un ponte sospeso sul Danubio, nella zona di Braila, in Romania. Il valore complessivo delle opere è di circa 435 milioni di euro, di cui il 60% in quota Astaldi.  Il contratto prevede la progettazione e la costruzione di un ponte sospeso di lunghezza totale pari 1.975 metri, con una luce centrale di 1.120 metri e due luci laterali di 490 e 365 metri. È inoltre prevista la realizzazione di due viadotti di accesso al ponte, di lunghezza pari a 110 metri, nonché di circa 23 chilometri di viabilità di collegamento. Per la realizzazione delle opere, sono previsti un anno per la progettazione e 3 anni per la costruzione.

Il Committente è CNAIR, Società di Stato che fa capo al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture della Romania. I lavori sono inclusi nel Master Plan dei Trasporti del Paese e sono finanziati con Fondi UE dedicati, nell’ambito del Programma Europeo POIM.

La progettazione e la costruzione saranno realizzate in raggruppamento di imprese da Astaldi (leader, in quota al 60%) con la Società giapponese IHI (al 40%).

Astaldi, nuovo contratto in Romania per costruire un ponte sospeso sul...