Astaldi in rally nel giorno dell’Assemblea

(Teleborsa) – Astaldi si muove sugli scudi a Piazza Affari. Il titolo avanza del 4,83%, mentre potrebbe ricevere a breve una proposta per il Terzo Ponte sul Bosforo. L’indiscrezione è riportata da Il Messaggero che vedrebbe un consorzio turco-cinese aver già completato la due diligence e in procinto di perfezionare una offerta vincolante per il 33% detenuto dalla società italiana nella joint venture Ica Ictas-Astaldi.

Joint venture che nel 2012 si è aggiudicata il contratto di concessione. La quota di Astaldi ha un valore di 350 milioni di euro circa. A questo proposito, il Presidente del gruppo Paolo Astaldi, durante l’assemblea degli azionisti, ha dichiarato: “andiamo avanti, ci sono trattative avanzate. Operazioni di questo genere sono sempre complesse e richiedono tempo per essere fatte bene”. Il Presidente di Astaldi ha poi ricordato che solo la scorsa settimana in Turchia ci sono state anche le elezioni. “Il piano strategico 2018-2022 di Astaldi – si legge nei documenti dell’assemblea – prevede un programma di dismissione di asset in concessione che la società ha già intrapreso con successo. Nell’arco dei prossimi 18 mesi, la società prevede la cessione di asset per un totale di circa 790 milioni di euro tra cui, in particolare, l’asset relativo al Terzo Ponte sul Bosforo per il quale il processo di vendita è in fase avanzata”. 

Intanto, l’assemblea degli azionisti Astaldi, convocata in sede straordinaria, ha approvato come primo punto all’ordine del giorno l’eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie in circolazione: si tratta una modifica formale che punta a dare più libertà alla società per l’aumento di capitale di 300 milioni di euro collegato alla partnership strategica industriale con il gruppo giapponese Ihi che diventerà socio del gruppo italiano con una quota del 18% del capitale sociale e il 13% di diritti di voto. La società giapponese potrà esprimere un proprio consigliere all’interno del CdA Astaldi. Lo prevede una modifica approvata dall’assemblea degli azionisti.

I soci hanno approvato con il 99,94% dei voti favorevoli l’aumento di capitale per massimi 300 milioni di euro. Obiettivo è il rafforzamento patrimoniale e finanziario della società che le consentirà di meglio perseguire i piani di crescita ed ulteriore rafforzamento delineati nel Piano Strategico 2018-2022″.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Astaldi in rally nel giorno dell’Assemblea