Astaldi cede Terzo Ponte in Turchia previsto da concordato

(Teleborsa) – Astaldi ha ceduto a IC Ictas Sanayi ve Ticaret (Ictas) le proprie quote della concessione per la realizzazione e gestione della
Northern Marmara Highway, il cosiddetto Terzo Ponte, in Turchia.

L’accordo , che si inserisce nell’ambito della procedura di concordato, prevede termini e condizioni coerenti con la proposta concordataria depositata dalla Società presso il Tribunale di Roma. Infatti, la cessione è avvenuta al prezzo di 315 milioni di dollari, che sarà corrisposto in unica soluzione ed al netto delle partite di compensazione con Ictas e del rimborso degli altri creditori turchi per un valore di 142 milioni.

Il pagamento, inoltre, avverrà al momento della vendita da parte di Ictas della quota di maggioranza della Concessionaria, che la stessa sta negoziando con un consorzio di imprenditori cinesi. Alternativamente avverrà in rate annuali, oltre agli interessi, entro il quarto trimestre 2023.

La transazione taciterà ogni pretesa di Ictas nei confronti di Astaldi, in relazione alle commesse in partnership d cui la società è uscita (sia in Turchia che in Russia).

Il Terzo Ponte è il primo asset ad essere venduto tra quelli che, secondo quanto previsto dal Piano Concordatario, saranno oggetto di cessione per la soddisfazione dei creditori chirografari, mediante attribuzione di Strumenti Finanziari Partecipativi (SFP).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Astaldi cede Terzo Ponte in Turchia previsto da concordato