Asta BTP, forte domanda. Rendimento 10 anni risale all’1%

(Teleborsa) – Il Tesoro ha assegnato oggi BTP a media-lunga scadenza per massimi 8,75 miliardi.

Nello specifico, per quanto riguarda l’asta dei BTP a 5 anni e scadenza al primo febbraio 2025 sono stati collocati tutti i 2,5 miliardi di euro offerti dal Tesoro. Cedola allo 0,35%. Con una domanda pari a 3,391 miliardi di euro, il rapporto di copertura tra ammontare richiesto dagli investitori e quantitativo offerto è stato pari a 1,36. Il prezzo di emissione è stato pari a 99,93 e prevede un rendimento lordo pari allo 0,36%, in rialzo rispetto allo 0,31% registrato nell’asta del 30 gennaio scorso.

Quanto ai BTP a 10 anni, scadenza al primo agosto 2030 e cedola allo 0,95%, si è registrato il tutto esaurito. Prezzo medio dell’emissione: 99,50. A fronte di una domanda pari a 5,053 miliardi di euro sono stati collocati tutti i 4 miliardi di euro offerti dal Tesoro, per un rapporto di copertura pari a 1,26. L’asta odierna del decennale italiano ha visto salire i rendimenti all’1%, sopra lo 0,94% del collocamento del 30 gennaio scorso.

Assegnati anche CCTeu a 7 anni con scadenza fissata al 15 aprile 2025: collocato 1 miliardo di euro di Titoli di Stato. Con una domanda pari a 1,661 miliardi di euro, il rapporto di copertura tra ammontare richiesto dagli investitori e quantitativo offerto è pari a 1,66. Il prezzo di emissione è stato di 100,62 e prevede un rendimento lordo allo 0,47%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Asta BTP, forte domanda. Rendimento 10 anni risale all’1%