Assoreti, la raccolta brilla nel primo trimestre spinta dal risparmio gestito

(Teleborsa) – Continua il periodo estremamente positivo per i consulenti finanziari. Nei primi tre mesi dell’anno la raccolta netta è stata pari a 13 miliardi di euro, con una crescita dell’11,9% rispetto allo stesso periodo del 2020 e del 4,5% rispetto al trimestre precedente, secondo i dati rilevati da Assoreti. La spinta più forte è ancora quella dei prodotti del risparmio gestito: il bilancio trimestrale realizzato in tale ambito è, infatti, positivo per 10,2 miliardi di euro e rappresenta il 78,8% dei volumi totali di raccolta rilevati, nel periodo, per le reti di consulenza.

La crescita degli investimenti netti è pari all’1,6% rispetto ai tre mesi precedenti e, sottolinea l’associazione, assume valenza più rilevante nel confronto con il primo trimestre del 2020, quando la raccolta netta era pari a 88 milioni di euro. Il risultato ottenuto nel comparto del risparmio amministrato, includendo la liquidità, è positivo per 2,8 miliardi di euro, in crescita del 16,8% rispetto ai tre mesi precedenti, ma in decisa contrazione nel confronto con il primo trimestre del 2020 (-76%).
“Il quadro congiunturale di questi primi tre mesi è ancora caratterizzato da incertezze e instabilità e gli italiani cercano segnali di ripresa per tornare ad essere fiduciosi e ottimisti – ha commentato Paolo Molesini, Presidente dell’associazione – In tale contesto, il significato dei risultati ottenuti dalle reti di consulenza va oltre il nuovo record di raccolta; è la chiara espressione del sostegno offerto dalle nostre associate alle famiglie ed è un elemento di certezza in grado di creare valore nell’interesse del Paese”.

Per quanto riguarda il risparmio gestito, le scelte di investimento privilegiano principalmente i fondi esteri aperti (4,3 miliardi di euro) ed
in particolare i fondi azionari; la raccolta trimestrale è positiva anche per i fondi chiusi mobiliari (193 milioni), ma in rallentamento rispetto ai primi tre mesi dell’anno precedente, mentre per i fondi aperti italiani aumenta il gap tra riscatti e sottoscrizioni (-687 milioni). Più che quadruplicati (+313% anno su anno) i volumi netti realizzati sulle gestioni patrimoniali individuali pari a 2,1 miliardi di euro. La raccolta netta sui prodotti assicurativi è positiva per 4,2 miliardi di euro in aumento del 141% a/a (+7,9% vs quarto trimestre 2020).

(Foto: by rawpixel on Unsplash)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Assoreti, la raccolta brilla nel primo trimestre spinta dal risparmio ...