Assistenza passeggeri a ridotta mobilità: all’Aeroporto di Milano Bergamo apprezzamento totale

(Teleborsa) – Una media di 125 passeggeri a ridotta mobilità (PRM) o con disabilità in transito ogni giorno all’Aeroporto di Milano Bergamo, per un totale di oltre 45mila nell’anno 2017 su un totale di 12 milioni di passeggeri.

Questo, in sintesi, il bilancio dell’assistenza che viene svolta da SACBO in qualità di gestore aeroportuale e che è stato tracciato in un incontro a cui hanno partecipato Monica Piccirillo, Direttore Aeroportuale ENAC Lombardia, Emilio Bellingardi, direttore generale di SACBO, e Aldo Vignati, Responsabile Qualità e Rapporti con l’Utenza di SACBO.

Nel corso del quinquennio 2012-2017 il numero dei PRM in transito all’Aeroporto di Milano Bergamo è raddoppiato, passando da 23mila a 45.300 circa.

Rispetto al 2016 l’aumento delle persone assistite in fase di imbarco e in arrivo è stato del 7%. Il valore massimo di PRM assistiti in un mese è di oltre 4.800 ed è riferito a maggio e settembre. Un andamento che si ripete puntualmente nel corso degli ultimi anni.

Le tratte a maggiore presenza di PRM sui voli di linea sono Lamezia Terme, Catania, Palermo e Bari, che corrispondono al 28% del totale degli assistiti dal gestore aeroportuale. Questa alta concentrazione sulle direttrici nord-sud è dovuta in molti casi a persone che necessitano di cure ospedaliere offerte da strutture sanitarie di Bergamo e Lombardia.

Per quanto concerne la tipologia di PRM assistiti, oltre il 90% è rappresentato da passeggeri che utilizzano sedie a rotelle; circa il 3% ciascuno è riferito a persone non vedenti o non udenti e l’1% con problematiche intellettive.

Relativamente ai PRM, l’80% indica in prenotazione la propria necessità di essere assistititi. Pertanto, ancora oggi risulta elevata l’incidenza di coloro i quali, pur necessitando di assistenza, non segnalano tale esigenza con l’anticipo previsto dalle normative vigenti nel trasporto aereo.

Dall’analisi delle presenze, risulta che i PRM giungono in aerostazione con circa 100 minuti di anticipo rispetto all’orario di decollo del volo. Solo 4 ogni diecimila PRM inoltrano un qualsiasi tipo di segnalazione o reclamo a SACBO e, in base al questionario di soddisfazione che nel 2017 ha raccolto il parere di 500 PRM, il livello di apprezzamento dei servizi offerti risulta del 99,8%.

Dal punto di vista qualitativo, l’Aeroporto di Milano Bergamo interviene a richiesta di assistenza con una tempistica estremamente ridotta (un minuto, in media), con attività di accompagnamento dal check-in all’imbarco della durata media di 50 minuti. Sul fronte degli interventi finalizzati al miglioramento e alla capacità dei servizi, SACBO ha incrementato la disponibilità dei posti auto riservati a coloro i quali trasportano PRM, creandone 30 nell’apposita area P1H nel Parcheggio Sosta Breve (numero superiore al minimo prescritto dalla legge) e altri 70 al Parcheggio P2 Lunga Sosta. La Sala Amica, ambiente destinato ai PRM in attesa di imbarco, è stata resa ancora più confortevole con la dotazione di tvsat e servizi igienici appositamente apprezzati, ed è stata predisposta con un corner concepito per i passeggeri affetti da autismo.

Assistenza passeggeri a ridotta mobilità: all’Aeroporto di Mila...