Assicurazioni, a settembre 2019 raccolti oltre 107 miliardi

(Teleborsa) –

A settembre 2019 nel settore assicurazioni i rami Vita e Danni hanno raggiunto quota 107,2 miliardi di euro, il primo in leggera flessione (-1,3%) rispetto l’anno precedente, il secondo in crescita del 3,6%. Sono i numeri resi noti oggi dall’Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private.

Nello specifico, per quanto riguarda il ramo Vita, sono in crescita le polizze vita c.d. “pure”, specie il ramo I che segna un incremento di raccolta di 4,8 miliardi di euro (+ 9,5%), mentre si riducono le polizze “finanziarie” (rami III e V). In particolare, diminuiscono di 4,9 miliardi di euro le polizze unit e index linked di ramo III e di 1,5 miliardi di euro le operazioni di capitalizzazione di ramo V. A completare l’andamento del ramo Vita, le assicurazioni con finalità previdenziali (Fondi pensione e piani individuali pensionistici – PIP) sono in aumento dai 4,2 miliardi di euro dei primi nove mesi del 2018 ai 4,9 miliardi di euro del 2019. La nuova produzione vita, pari a 56,6 miliardi di euro, è in calo del 3,2%, legato ancora alla performance negativa nella commercializzazione delle polizze “finanziarie”.

La raccolta Danni continua, invece, a consolidare la fase di recupero avviata nel 2017. Le coperture “non auto” raggiungono i 14,8 miliardi e in generale tutti i principali rami sono in aumento su base annua, eccetto il ramo R.C. auto.

Gli sportelli bancari e postali si confermano il principale canale di distribuzione delle polizze vita (60,5% del totale). Per le polizze danni, invece, il canale prevalente è quello delle agenzie con mandato (70,1% del totale dei rami e 84,5% della R.C. auto).

(Foto: kalhh / Pixabay )

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Assicurazioni, a settembre 2019 raccolti oltre 107 miliardi